L’economista Berlusconi

Dopo un post estivo, fatto col telefonino, in cui si vede una spiaggia, o meglio una fogna su una spiaggia di una località che può vantare la bandiera blu (mi domando come sia possibile!), ritorniamo al lavoro con un post sul nostro caro amico e presidente Silvio Berlusconi.

 

La notizia, passata inosservata o quasi sui media italiani, è quella della sconfitta del beneamato Silvio in una causa per diffamazione che il grande statista ha intentato contro il periodico inglese The Economist.

 

822528231.jpgPrecisamente il nostro citava il settimanale per diffamazione a mezzo stampa, a causa di una famosa copertina che, prima delle elezioni del 2001, titolava “Why Silvio Berlusconi is unfit to lead Italy” (perché Silvio Berlusconi è inadeguato a guidare l’Italia).

 

La sentenza del Tribunale di Milano, dice, nei punti più interessanti, che nella “puntigliosa ricostruzione dei fatti” fatta dal giornale, “non è dato ravvisare alcuna dolosa o colposa alterazione dei fatti storici e processuali”. E le “conclusioni soggettive” espresse nel giudizio politico su Berlusconi, “sono coerenti” con le premesse da cui parte l’articolo, ovvero sono presentate come una “cruda ma personale valutazione” e non come un “fatto storico”.

 

Naturalmente, come sostiene il legale di Silvio, Fabio Lepri: “La sentenza è ingiusta e ricorreremo subito in appello. Il Tribunale di Milano, ha sbagliato nel ritenere lecito uno scritto costellato di asserzioni infondate. Non a caso le parole del periodico The Economist, diffuse poco prima delle elezioni del 2001, sono state smentite più volte dal giudizio degli italiani”.

 

Lasciamo al giudizio degli italiani i dovuti commenti e/o pernacchie.

 

Potete scaricare l’intera sentenza qui

L’economista Berlusconiultima modifica: 2008-09-06T11:25:00+00:00da cheyenne975
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento